RI-NASCERE NEL BOSCO

INGREDIENTI

LA CUCINA NATURALE

cucina naturale

I pasti del fine settimana RI-NASCERE sono pensati per portare concretamente un supporto alla rigenerazione del corpo-materia.
Si fondano su di una cucina naturale e macrobiotica, perfettamente in equilibrio fra gli elementi.
Le materie prime sono di origine biologica e biodinamica, e frutto di lavoro e passione di piccoli produttori italiani.
La scelta è quella di una cucina vegetale, per entrare indissolubilmente in connessione con la natura nella quale gli ospiti sono immersi.
I pasti sono composti da cereali, legumi, verdura e frutta di stagione, rispettando equilibrio e concordanza fra materia e gusto.
La colazione, dopo un dolce risveglio, è uno dei momenti conviviali più importanti della giornata, una combinazione fra gusti, sapidi e naturalmente dolci, in armonia.
I pranzi saranno legati alle erbe alimurgiche del luogo ed uno sarà consumato nel bosco, per assaporare appieno l'ambiente.
La cena, più lenta, si comporrà di una sequenza di portate atte a delineare un percorso che stimola i sensi.

I RIMEDI FLOREALI

rimedi floreali

Un profondo momento di ascolto del Vostro corpo, utile a riconoscere disagi e disturbi fisici e dell’Animo, elaborarli e trasformarli in Energia, tenuto dall'amica Giovanna, creatrice de I Rimedi Floreali Italiani “Flos Animi” (dal latino fiore dell’animo) e i Rimedi di Fonti Italiane “Fons Animi” (dal latino “sorgente dell’animo”).
Giovanna ha individuato le proprietà di diciotto fiori appartenenti a piante della flora italiana e di sette fonti di acque di sorgente che si trovano nelle nostre terre.
Le preparazioni dei rimedi avvengono nella natura del nostro paese: sui monti, nelle pianure o a livello del mare, direttamente nel luogo di raccolta dei fiori e delle acque di fonti sorgive,lontano dalle fonti di inquinamento.
Le benefiche energie dei nostri fiori e delle nostre acque ci sono affini, appartengono alla nostra genetica e, per la particolare assonanza o corrispondenza armonica con noi, ci aiutano a ristabilire lo stato di naturale benessere. I fiori italiani agiscono sull'Animus dei latini o Coscienza e sono stati concepiti per guidare l'uomo nella sua evoluzione, per ridonargli la forza vitale, che in questi tempi è sottoposta ad innumerevoli forme di stress.
Diciotto fiori o diciotto onde di luce ordinate ed armoniose che entrano nel nostro campo energetico, ne incrementano la forza e aiutano a ripristinare l’equilibrio e la salute.

LA SAUNA GIAPPONESE

sauna giapponese

RI-NASCERE NEL BOSCO mette a disposizione di tutti i propri ospiti due vasche di sauna giapponese immerse nel bosco, proprie di una cultura millenaria.
Questo strumento terapico rilassante e anti-stress funziona anche per molti problemi di salute.
L'acqua utilizzata arriva direttamente dalla fonte e crea bagni puri e con effetti diversi.
La temperatura cutanea sale a 40° funzionando molto bene come scrub della pelle e per l'eliminazione di patogeni, i pori si dilatano e la difesa dell'epidermide migliora.
Per decenni, le donne hanno utilizzato vari tipi di sauna come rituali di bellezza e relax.
Alternando stimoli caldi e freddi si crea una dilatazione dei vasi sanguigni. In questo modo si stimolano i vasi sanguigni e si migliora la circolazione del sangue.
L'aria calda evaporata migliora i microrganismi nella respirazione ed il flusso sanguigno. Inoltre aumenta il sistema respiratorio che si adatta ai cambiamenti nell'ambiente esterno.

LA CASCATA DEL VO’

sauna giapponese

Foto di Max Ghezzi

La Cascata del Vo’ è tra le principali mete estive della Val di Scalve.
In circa mezz’ora si raggiunge una meravigliosa cascata formata da l’omonimo torrente: un salto di 25 metri immerso nel verde dei boschi.
Il sentiero che porta alla cascata non presenta alcuna difficoltà.
La vegetazione alterna boschi di abete rosso, pino mugo, ontani e noccioli. La fauna è ricca di camosci e altri animali selvatici.
Sul tragitto si trova un esempio di “Poiat”, una struttura di rami e tronchetti di legna attua alla fabbricazione del carbone di vitale importanza per le genti che un tempo abitavano la zona.
L’antica mulattiera del percorso in passato veniva sfruttata per raggiungere “la Reglana” un forno di fusione del minerale (del quale ne rimane traccia poco prima della cascata).
La Val di Scalve, per secoli, sviluppò il lavoro in miniera che diede ferro già ai tempi dei Romani.
Pochi metri prima della cascata, l’anello del percorso prosegue su una passerella di legno che porta sull’altra sponda del fiume.
Sul ritorno si può osservare nei pressi di uno spiazzo verde, un altare di roccia squadrato che presenta sulla sommità una coppella e sul lato una croce: è un altare druidico, usato un tempo per cerimonie rituali e che testimonia la presenza dell’uomo fin dall’antichità.

LE DATE

GIUGNO

Sabato 27 – Domenica 28

LUGLIO

Sabato 10 – Domenica 11

AGOSTO

Sabato 28 – Domenica 29

CHECK-IN & CHECK OUT

Accoglienza: Sabato ore 10,30

Fine Lavori: Domenica ore 14,30

CONTATTI

PER INFORMAZIONI INERENTI L’ISCRIZIONE

Alessandro – +39 333 7851838

PER INFORMAZIONI INERENTI LA CUCINA

Cinzia – +39 340 5702312

PER INFORMAZIONI INERENTI LA STRUTTURA

Giovanni – +39 348 0039212

C.F. e Partita IVA: 02626200980 - Scarica il documento delle condizioni contrattuali con tutti i dettagli. Centro Raid Avventura. Tutti i contenuti sono riservati.